Un anno di energia

Hand holding light bulb in front of global show the world's consumption with icons energy sources for renewable, sustainable development. Ecology concept

La chiusura dell’anno offre l’opportunità di guardarsi indietro e fare un bilancio di quanto successo di rilevante per non arrivare impreparati alle nuove sfide dei mesi a venire. Il 2017 è stato sicuramente un anno intenso per tutta la filiera energetica italiana, ricco di spunti, ottimi risultati, nuovi trend e innovazioni che meritano di essere analizzate più nel dettaglio. Senza pretesa di esaustività, ripercorriamo i trend più significativi.

Storage

Le prospettive di inizio anno sullo sviluppo dello storage si sono rivelate troppo ottimistiche, specialmente se associate al fotovoltaico. Infatti, l’ipotizzato raddoppio dell’installato nell’anno non potrà essere raggiunto. Ciononostante, è stata comunque un’ottima annata con installati rilevanti e un elemento qualitativo di estremo interesse: sta prendendo sempre più piede nell’immaginario collettivo l’idea che ogni impianto fotovoltaico, a prescindere dalla dimensione, abbia come prospettiva di sviluppo l’affiancamento a un sistema di accumulo. A partire da questa considerazione, è possibile progettare un reale sviluppo.

E-Mobility

Il mercato della mobilità elettrica in Italia è in fermento. Basti pensare al piano di Enel che porterà all’installazione di 14.000 colonnine di ricarica entro il 2022. Potrà essere un volano per lo sviluppo di tutta la filiera (smart grid, storage, Fonti Energetiche Rinnovabili – FER)? Probabilmente il 2018 fornirà risposte in tal senso.

Mercato Elettrico

Il mercato elettrico italiano è in trasformazione e si destreggia tra grandi evoluzioni tecnologiche e cambiamento del mercato e delle esigenze dei consumatori. Il processo di riduzione dei consumi iniziato nel 2011 e origine di buona parte delle difficoltà del settore è ancora in corso, ma con trend decrescente (-1,5%). Tale riduzione è sicuramente un segnale che fa ben sperare, così come la data del 21 maggio 2017, che è diventata simbolo per tutti gli operatori FER segnando il record dell’87% della domanda energetica nazionale coperta da rinnovabili.

Fonti Energetiche Rinnovabili

Per le rinnovabili il 2017 è stato un anno positivo, non tanto per quanto concerne la potenza installata (il cui importo è comunque costantemente in crescita), quanto per le prospettive e il continuo trend di maturazione e installazione di nuovi impianti. Se è vero che gli incentivi così come li abbiamo sempre vissuti cesseranno e che la priorità di dispacciamento andrà a decadere, è anche vero che le previsioni portano a una stima del 50% medio di produzione da FER nel 2018.

 

In definitiva, il 2018 si preannuncia essere estremamente stimolante per tutta la filiera energetica. A questo punto ci rimane solo una cosa da fare, augurare a tutti i nostri candidati e ai nostri clienti un felice Natale e un 2018 ricco di soddisfazioni.

Rispondi